Il Manifesto

Viviamo una epoca di grandi contraddizioni.

Nonostante i grossi passi avanti della scienza e della tecnologia, inclusa la intelligenza artificiale, non siamo in grado di controllare la diffusione del COVID-19. Il virus minaccia tutti, ovunque. Mentre gli scienziati sono impegnati a trovare una soluzione, si fa largo un grande vuoto in ambito di LEADERSHIP e di GOVERNANCE. Con i sistemi della globalizzazione silenti, sebbene complici della difficile situazione in cui ci ritroviamo. Tutti.

Le elite politiche, a livello globale, sono combattute tra il rispondere ai bisogni sanitari delle persone e le richieste di allentamento delle lobby economiche. Ma oltre alle risposte all’emergenza, in questo tempo di crisi ci sono due scelte da fare: la prima tra un controllo totalitario e l’empowerment dei cittadini. La seconda tra l’isolamento nazionalista e la collaborazione globale.

Quale impegno per chi abbraccia la causa di MAKING FUTURE?

Iniziamo dall’Uomo. Nonostante il terribile impatto del coronavirus, la vera minaccia rimane l’emergenza umana e del pianeta. Chiunque colga il momento in questa fase di pericolo a causa del virus e di smarrimento della politica globale, determinerà l’agenda nel mondo post-covid. La scelta è tra comportamenti incentrati su egoismo e avidità, o su cura e condivisione che provochino GRATITUDINE.

Noi ambiamo ad un disegno programmatico complessivo guidato dalla INNOVABILITY, un approccio transdisciplinare che persegue gli obiettivi di sviluppo sostenibile ponendosi come dovere etico la innovazione anzitutto del sè. Per viaggi evolutivi che vedano attori protagonisti le persone, sulle cui gambe possono camminare progetti che valorizzino e rispettino la essenza umana. Per modelli nuovi di leadership e di governance, i cui ingredienti ancor prima delle ricette
siano fuori dall’ordinario.

Noi ambiamo alla GRATITUDINE come impronta del nostro agire in chiave Innovability. Solo se il mercato di riferimento e la società civile saranno grati a una organizzazione e al suo brand gli rimarranno per sempre fedeli e leali. Gratitudine vuol dire anche coopetition: non abolire la competizione, ma integrarla con la cooperazione per salvaguardare l’interesse generale. La transizione epocale in corso nel mondo nuovo rappresenta una vera e propria chiamata alla responsabilità collettiva e un appello a tutte le generazioni, perché si affronti rimettendo l’essere umano al centro di tutti i sistemi politici, economici e sociali.

Noi ambiamo a coltivare creativi risolutori di problemi che usino la loro intelligenza per elevare l’umanità, guidando il mondo con mente imprenditoriale, cuore sociale e anima ecologica.

Noi ambiamo collaborare con innovatori consapevoli: veri e propri generatori di gratitudine che orientino la propria vita e la propria impresa a generare impatto su sé stessi, sulla collettività, sul tessuto relazionale, sul Pianeta, generando profitto, prosperità e Pace, secondo il modello delle 7P (Person, People, Partnership, Profit, Prosperity, Planet, Peace).

Dobbiamo riflettere e intervenire per cambiamenti strutturali. Sentiamoci cittadini del mondo. Teniamo alta la speranza. Ma la speranza non e’ una strategia. Dobbiamo essere vigili e intraprendere adesso azioni per disegnare il nostro nuovo futuro. I nostri destini sono inseparabili, siamo tutti interconnessi.
Quando il Giappone ha inviato aiuti alla Cina, sul materiale in spedizione hanno riportato i seguenti versi: ‘abbiamo montagne e fiumi diversi, ma condividiamo lo stesso sole, la stessa luna e lo stesso cielo’. Quando la Cina ha inviato le mascherine all’Italia, sugli imballaggi hanno riportato i versi di Seneca che recitano: ‘siamo onde dello stesso mare, foglie dello stesso albero, fiori dello stesso giardino’.

Questo per noi è MAKING FUTURE!

Contattaci per sottoscrivere il manifesto

Privacy Policy

1 + 8 =

Per informazioni, partnership o collaborazioni scrivi a contatti@makingfuture.org

Be Your Essence Srl
Società Benefit
Via Borgogna 8 – 20122 Milano
P.iva: 10483910963
Cap. soc. i.v. 293.000€